BASTA! IL CACCIATORE NON È BRACCONIERE!

Troppe volte si sente confondere, erroneamente, il termine del Cacciatore con il termine del Bracconiere.
Per origine il cacciatore è una persona che, per qualità morali, tiene una condotta incensurabile.


Il bracconiere è colui che, in qualsiasi modo e per assicurarsi un ingiusto profitto, elude le normative vigenti.
Il termine comunemente confuso, non ci piace, e tende solo a dare adito ed alimentare odio nei confronti dell’attività venatoria, che sappiamo bene non poter vantare su molte simpatie tra la gente e l’opinione pubblica.


Il cacciatore rispetta le norme e comprende cosa significa tutelare l’ambiente e la fauna che lo abita.
Il soggetto che viola la legge è privo di ogni fondamento, ed è giusto distinguerlo nettamente da chi le norme le rispetta.


Le Forze di polizia, sono continuamente attive nel contrasto alle attività illecite ed hanno tutto il supporto di chi esercita l’attività venatoria in assoluta legalità.
I controlli che avvengono, a carico dei cacciatori, sono i mezzi con cui riuscir a debellare quello che è il cancro del bracconaggio.


È ingiusto invece vedere come persone, contrarie alla caccia, sfruttino certe notizie dei criminali che fanno bracconaggio per continuare ad attaccare la stessa attività venatoria.
I cacciatori comprendono che l’opinione pubblica sia contraria a ciò che fanno, ma sono anche stufi di continue pressioni che umiliano la loro immagine.


Pianeta caccia sostiene il lavoro quotidiano degli operatori di polizia che operano per debellare questo fenomeno del bracconaggio consentendo di poter far distinguere questa ignobile figura da chi ama l’ambiente e lo tutela anche con l’attività venatoria stessa.

I prodotti Amazon qui sotto sono tutti controllati e consigliati da noi per i nostri lettori, pertanto se vorrai acquistarli o saperne di più ti basterà cliccarci sopra.

Rispondi