Le donne sono l’arma in più della caccia

Le donne e la caccia, un connubio che nel 2020 e sempre più in voga e coinvolge una sfera d’influenza sempre maggiore.

Le persone possono notare come, grazie anche all’utilizzo sempre più diffuso dei social network, le donne si siano avvicinate sempre in maggior numero all’attività del tiro e della caccia.
Una stessa università della California in David ha infatti scoperto che anche le donne della preistoria erano cacciatrici, non solo donne che rimanevano nei villaggi.

I resti della cacciatrice sono stati datati all incirca 9 mila anni fa e la donna aveva circa i 18 anni ed è stata rinvenuta nel giacimento di Wilamaya Patjxa(Ande peruviane).
Questo non è stato l’unico caso di rinvenimento di donne cacciatrici ed è per questo che lo stesso genere femminile è stato accomunato alla storia dell’attività venatoria.

Le donne possono essere l’arma in più, per il tiro al volo e l’attività venatoria, poiché possono far capire all’opinione pubblica che il cacciatore non è solo un uomo grezzo, rude e privo di sentimenti ma bensì può avere classe, una classe ed uno stile innato che solo il genere femminile con la sua eleganza può dimostrare.

Le donne cacciatrici sono molte volte migliori tiratrici degli uomini stessi, si pensi alle Gare di Tiro al volo divise per sesso, e non sono solo dedite alla caccia di piccola selvaggina ma bensì è stato possibile notare come le stesse donne molte volte ricoprano ruoli più ridi è difficoltoso, come i canai nelle squadre a cinghiale.

Pianeta caccia ringrazia tutte le cacciatrici che sostengono le nostre passioni con la speranza che la loro presenza possa trasmettere un messaggio all opinione pubblica, consentendo di rivalutare la figura delle passioni che amiamo e svolgiamo.

I prodotti Amazon che trovi qui sotto sono consigliati e garantiti da pianeta caccia, per saperne di più o acquistarli cliccaci sopra:

Rispondi