L’ENPA prende le distanze dal Referendum contro la caccia.

L’Ente nazionale protezione animali ha così commentato la richiesta di Referendum per l’abolizione dell’art.157/92: “Una pericolosa improvvisazione” la richiesta pubblicata in Gazzetta Ufficiale negli scorsi giorni. La legge 157/92 infatti è principalmente destinata a proteggere la fauna selvatica.

Anche il presidente di Federcaccia. Massimo Buconi, qualche giorno fa aveva pubblicato un video in cui spiegava l’assurdità della richiesta che sarebbe infatti andata contro la fauna selvatica e la biodiversità.

L’Enpa si dichiara dunque, estranea alla richiesta, e fa sapere: Se decadesse la legge 157/92, nulla vieterebbe alle Regioni di legiferare autonomamente aumentando anche i periodi e le specie cacciabili. Tra l’altro così l’Italia si esporrebbe a dure sanzioni da parte dell’Unione europea: con l’abrogazione si cancellerebbe infatti una legge che recepisce le direttive europee.

Qui sotto puoi acquistare i tuoi articoli preferiti in tutta tranquillità, spazio offerto da Pianeta Caccia & Tiro.

Rispondi